Vitamine: Classificazione funzioni tabella e effetti

vitamine

Quelle che comunemente vengono definite vitamine, sono dei composti organici e nutrienti indispensabili per il buon funzionamento di tutto l’organismo e delle funzioni vitali degli organi interni. Di norma le vitamine vengono assunte attraverso l’alimentazione o in caso di deficit, grazie all’utilizzo di integratori che apportano il fabbisogno giornaliero di vitamine specifiche. Non tutte le vitamine sono benefiche per ogni organismo animale, ad esempio un tipo di vitamina C, l’acido ascorbico, è molto benefico per la salute dell’uomo ma non per un miglioramento della salute di altre specie animali.

Per il corretto funzionamento dei processi vitali, l’organismo ha bisogno oltre che di vitamine anche di sali minerali, acidi grassi e aminoacidi. C’è da dire inoltre che per svolgere correttamente la propria funzione, la razione giornaliera di vitamine che serve al corpo umano è minore di tali sostanze. Di seguito oltre alla classificazione, troverai anche una tabella delle vitamine per conoscere le funzioni delle singole vitamine, gli effetti in base a carenze o eccesso di presenza nell’organismo e dove si trovano le vitamine.

 

Classificazione delle Vitamine

Le vitamine oltre ad avere delle funzioni diverse tra loro, sono dotate anche di struttura chimica diversa ed in base a tali condizioni si è scelto di classificare le vitamine in due grandi gruppi:

  1. Idrosolubili
  2. Liposolubili

nel gruppo delle vitamine idrosolubili sono riconducibili la vitamina C e le vitamine che fanno parte del gruppo denominato B. Mentre le vitamine che possono essere classificate come liposolubili sono le vitamine A,E,D e K. La classificazione è stata distinta in questi due gruppi, per identificare le vitamine che possono essere solubili con i grassi e quelle che hanno bisogno di acqua.

Vitamine Liposolubili

  • Retinolo
  • Calciferolo
  • Tocoferolo
  • Fillochinone

Vitamine Idrosolubili

  • Riboflavina
  • Tiamina
  • Niacina
  • biotina
  • Folicina
  • Cianocobalamina
  • Acido ascorbico

 

Tabella Vitamine

Di seguito creiamo una tabella di tutte le vitamine, elencandole con il relativo nome, le funzioni specifiche, dove si possono trovare negli alimenti e le conseguenze da abuso o carenza delle singole vitamine.

Vitamina A: Retinolo Betacarotene

  • Funzione: favorisce la vista e la differenziazione cellulare dei tessuti con relativa crescita.
  • Classificazione: Liposolubile
  • Carenza o eccesso: Carenza di vitamina A nell’organismo può portare ad un abbassamento della vista e alla cecità notturna, mentre un eccesso di vitamina A può portare a sintomi come mal di testa, dolori alle ossa, vomito e problemi legati alla cute.
  • Dove si trova: latte, carote, zucca, uova, albicocche, burro, mango, fegato di merluzzo e patate dolci.

 

Vitamina B1: Tiamina

  • Funzione: la sua funzione principale è quella della sintesi dell’emoglobina, ma in generale può essere considerata un catalizzatore di molti processi del corpo umano.
  • Classificazione: idrosolubile
  • Carenza o eccesso: Una carenza della vitamina b1 porta a problemi di natura metabolica, ma anche digestivi e nervosi. Un eccesso della B1 invece non sono da segnalare casi di tossicità in quanto essa viene espulsa in modo molto rapido attraverso l’apparato urinario.
  • Dove si trova: Legumi, cereali, lievito di birra e fegato.

 

Vitamina B2: Riboflavina

  • Funzione: indispensabile per attivare altri tipi di vitamine.
  • Classificazione: idrosolubile
  • Carenza o eccesso: Una carenza di vitamina B2 può portare a soffrire di dermatiti, mentre un eccesso non risulta essere tossico per l’essere umano.
  • Dove si trova: Fegato, bianco d’uovo, latte e derivati.

Vitamina B5: Acido pantotenico

  • Funzione: favorisce il metabolismo.
  • Classificazione: idrosolubile
  • Carenza o eccesso: La carenza della vitamina B5 è registrata molto di rado, visto che è presente in quasi tutti gli alimenti. Possiamo dire comunque che così come la mancanza di ogni altra vitamina può essere scatenata da denutrizione. Per quanto riguarda invece un eccesso di vitamina B5 non si rivelano casi di tossicità.
  • Dove si trova: Lievito di birra, broccoli ed uova.

 

Vitamina B6: Piridossina

  • Funzione: favorisce la sintesi dell’emoglobina e quella proteica.
  • Classificazione: idrosolubile
  • Carenza o eccesso: La carenza della vitamina B6 nel corpo umano, seppur rarissima, può portare a stati depressivi, dermatite seborroica, caduta dei capelli e vomito. Un eccesso di vitamina b6 può portare danni al sistema nervoso.
  • Dove si trova: Legumi, carne, pesce, uova, latte e cereali.

 

Vitamina B9: Acido Folico

  • Funzione: favorisce il rinnovamento cellulare dei tessuti.
  • Classificazione: idrosolubile
  • Carenza o eccesso: Una carenza della vitamina B9, può portare a disturbi di carattere intestinale, al malassorbimento (prima causa di celiachia) e causare problemi in gravidanza. Non si ritiene che un eccesso di acido folico sia tossico per l’organismo, anche se se ne consiglia l’assunzione della quantità giusta dettata dal proprio medico.
  • Dove si trova: Cereali, legumi, frutta secca, verdure a foglie scure.

 

Vitamina B12: Cobalamina

  • Funzione: Trasporta l’acido folico e contribuisce alla sintesi proteica.
  • Classificazione: idrosolubile
  • Carenza o eccesso: Una mancanza di vitamina B12 provoca problemi di anemia, mentre un eccesso non è considerato tossico in quanto viene espulsa tramite le urine in modo molto rapido.
  • Dove si trova: Carne, uova, pesce e latticini.

 

Vitamina C: Acido Ascorbico

  • Funzione: Ha sia funzioni antiossidanti che cicatrizzanti.
  • Classificazione: idrosolubile
  • Carenza o eccesso: La carenza di questa vitamina provoca uno scompenso nella produzione del collagene, mentre un abuso di tale vitamina può provocare danni all’esofago a causa di una probabile alterazione del PH esofageo dovuto all’assunzione orale.
  • Dove si trova: Frutta e verdure.

 

Vitamina D: Calciferolo

  • Funzione: Indispensabile per l’apparato scheletrico e per le ossa.
  • Classificazione: liposolubile
  • Carenza o eccesso: Con la carenza di vitamina D si possono osservare processi degenerativi delle ossa, deformazioni come l’alluce valgo e debolezza muscolare. mentre un eccesso di vitamina D, seppur in Italia si registri di rado, può portare alla comparsa di nausea, diarrea, ipercalciuria, ipercalcemia, poliuria, calcificazione dei tessuti molli.
  • Dove si trova: Tuorlo d’uovo e latte, ma anche auto-prodotta dall’organismo grazie all’esposizione ai raggi del sole.

 

Vitamina E: Tocoferolo

  • Funzione: Funzione principale antiossidante, ma anche ottima protezione per i tessuti.
  • Classificazione: liposolubile
  • Carenza o eccesso: La carenza di vitamina E si registra spesso nei bambini ed è rara negli adulti. Essa porta ad anemia emolitica. Mentre un eccesso di vitamina E, a causa della sua varietà esistente, non si può risalire a cause di tossicità dovute alla sua assunzione anche se se ne consiglia l’assunzione nelle dose consigliate dal medico.
  • Dove si trova: Olio d’oliva e frutta secca.

Vitamina H: Biotina

  • Funzione: Mantenimento dello stato qualitativo della pelle, dei capelli e delle ghiandole sessuali.
  • Classificazione: liposolubile
  • Carenza o eccesso: Rara la carenza di vitamina H che però si verifica quando si assumono grandi quantità di uova crude. A causa dell’auto-produzione della biotina e della sua presenza in molteplici alimenti, è difficile dichiarare un livello di tossicità per l’organismo.
  • Dove si trova:  cereali integrali, fegato, lievito, farina di soia, frutta secca,
    tuorlo d’uovo e verdura. Può essere anche prodotta in piccolissime dosi dall’organismo nel fegato.

 

Vitamina PP: Niacina

  • Funzione: Svolge da catalizzatore per diversi processi in atto nell’organismo.
  • Carenza o eccesso: La carenza di tale vitamina porta a patologie gastrointestinali e dermatite. Un suo abuso di vitamina PP può portare a sintomi vasodilatatori come vampate, prurito ed eritema.
  • Dove si trova: Farina di cereali, carne e pesce in generale.

 

Vitamina K

  • Funzione: Ha un ottima funzione anti-coagulazione.
  • Classificazione: liposolubile
  • Carenza o eccesso: Negli adulti si può avere carenza di tale vitamina a seguito a patologie da malassorbimento o alterazioni della bile. Non sono noti effetti tossici da assunzione di elevate quantità di fillochinone.
  • Dove si trova: Latte e suoi derivati ma anche in verdure a foglie verdi.

 







Autore: Carmen Vip

Esperta conoscitrice del benessere psico fisico dell' essere umano. Ama scrivere articoli sul benessere a 360°, salute, nutrizione, bellezza, per dare consigli gratuiti agli utenti del web

Un commento su “Vitamine: Classificazione funzioni tabella e effetti”

I commenti sono chiusi