tulsi

Tulsi proprietà e benefici

Il Tulsi è conosciuto anche con il nome di Basilico Sacro Indiano, questa pianta è considerata sacra nella religione indiana, perché rappresenta la sposa del dio Vishnu, che è poi considerata nella religione induista la protettrice del mondo e degli uomini.

Dato che nella religione induista, esiste il credo della reincarnazione, la religione vuole che la Dea si sia trasformata nella sua ultima reincarnazione in questa pianta, che sarebbe anche simbolo di fertilità e bellezza.
Il Tulsi, oltre al credo religioso che lo anima, ha veramente diverse funzioni curative e preventive, infatti è utilizzato per tantissime preparare rimedi naturali medicinali nella tradizionale medicina indiana ayurvedica. Il Tulsi è chiamato anche basilico sacro perché le sue foglie ricordano quelle del basilico, anche se il colore può variare dal verde al violaceo a seconda della varietà della pianta.

Le varietà del Tulsi

Infatti, esistono tre diverse qualità di Tulsi, la varietà conosciuta con il nome di Ram tulsi ha delle lucenti foglie verdi, la Vana Tulsi invece si caratterizza per le sue foglie verdi e fiori bianchi, infine la Krishna Tulsi è la pianta che ha le foglie di colore violaceo, queste piante possono raggiungere l’altezza massima di un metro, e sono annuali, quindi nascono, fioriscono e fruttificano per poi sfiorire nell’arco di un anno solare.

Tulsi e proprietà benefiche

Il Tulsi, viene utilizzato per tutte le sue innumerevoli qualità benefiche, fra le più riconosciute ci sono quelle antifiammatorie, quelle che aiutano il buon funzionamento del cuore. Infatti i rimedi naturali realizzati con gli estratti di questa pianta, aiutano il sangue a coagularsi in maniera corretta. Non solo il tulsi è anche un ottimo rimedio per lo stress e per il diabete, o per chi soffre di insulino resistenza. Tali proprietà benefiche del tulsi nascono dal fatto che questa pianta officinale agevola lo smaltimento degli zuccheri nel sangue abbassandone il livello. Oltre agli zuccheri, il Tulsi agisce positivamente anche sui grassi, aiutando a mantenere equilibrati i livelli di colesterolo.

 

Tulsi: come e perchè assumerlo

Il Basilico sacro/Tulsi, può essere assunto in diverse modalità al fine di trasmettere i suoi benefici a chi lo desidera. Lo si può trovare secco per preparare tea e tisane, oppure può essere acquistato sotto forma di pillole o di bustine già pronte.
Il Tulsi, non agisce però solo sulle patologie pre-elencate ma apporta anche benefici, grazie alle sue mille proprietà al sistema immunitario rinforzandolo, quindi è perfetto per prevenire malattie come i raffreddori e le febbri autunnali e invernali. Bere o assumere integratori a base di Tulsi, permette anche di mantenere sano il fegato e i polmoni organo centrale dell’apparato respiratorio, oltre che ad eliminare le tossine del corpo facendo si che la pelle possa sembrare più giovane, sana ed elastica. Infine da questa pianta, viene ricavato anche un olio curativo ottimo per fare massaggi e per alleviare i dolori articolari.
Il Tulsi, dunque è veramente una pianta ricchissima di proprietà positive per il corpo, aiuta ogni organo a lavorare meglio e a funzionare correttamente (un po come fanno anche le Bacche di Goji). Naturalmente, all’utilizzo delle tisane o del tea, o degli integratori a base di Tulsi, vanno abbinate uno stile di vita sano, un’alimentazione corretta, e sopratutto vanno eliminati vizi come il tabagismo e l’alcolismo.

La tisana a base di Tulsi, può anche essere ottima per rilassarsi dopo una giornata di lavoro, aiutando quindi ad abbassare il livello di stress e a riposare meglio durante la notte, oppure può essere bevuta come tonico rinforzante la mattina prima di uscire per andare a lavoro, o prima di andare in palestra. Grazie alle sue innumerevoli proprietà naturali, nonostante questa pianta sia piantata principalmente in India, in questi ultimi anni viene cresciuta e curata anche in Italia, in modo da poterlo avere fresco in casa tutti i giorni.

Lascia un commento