Ormoni: Funzioni tipologie e ormoni principali

Come visto nell’articolo dedicato all’apparato endocrino, esso è composto da una serie di ghiandole, ed ognuna di esse ha la funzione di secernere tipi di versi di Ormoni utili ai diversi processi vitali.

Gli ormoni possono essere considerati i messaggeri dell’organismo, che portano da una cellula all’altra segnali utili al metabolismo cellulare ed organico dei singoli gruppi cellulari. Gli ormoni sono secreti da diverse ghiandole, e l’Ipotalamo può essere considerato in quartier generale di tutto l’apparato endocrino e dei relativi messaggi che viaggiano nell’organismo attraverso gli ormoni.

Come funzionano gli ormoni?

Sono riconosciuti tre processi che vedono muovere gli ormoni nel corpo umano in un determinato modo. I meccanismi alla base possono essere:

  • Endocrino
  • Autocrino
  • Paracrino

Con il meccanismo endocrino, si nota il movimento dell’ormone secreto dalla ghiandola, che consente alo stesso di giungere alle cellule destinatarie del messaggio utilizzando il flusso sanguigno e l’apparato circolatorio.

Attraverso il meccanismo autocrino si nota come l’ormone prodotto da una determinata ghiandola, abbia effetto direttamente su di essa. Mentre quando si parla di processo Paracrino di nota che l’ormone sceglie per il suo viaggio nel corpo umano tra una cellula ed un’altra, utilizzando liquido extra-cellulare.

Gli ormoni e il comportamento con gli altri

In realtà gli ormoni non si muovono tutti solo all’interno di uno stesso organismo, ma ne esiste uno che ha la funzione di trasmettere segnali all’esterno del corpo umano, ovvero il Feromone. Questo tipo di Ormone può essere considerato il vero messaggero e regolatore dei rapporti interpersonali a livello chimico. Infatti, i Feromoni servono a inviare segnali verso altri organismi viventi che appartengono alla stessa razza o specie, e più semplicemente possiamo classificare le diverse azioni sull’organismo esterno come segue:

  • Allarme: in questo caso gli ormoni feromoni vengono secreti per aumentare il livello di allerta in determinate situazioni di pericolo e per avvisare anche gli appartenenti alla stessa specie del pericolo in atto.
  • Traccianti: Emessi da organismi e che in pratica tracciano una strada da seguire per gli altri
  • Scatenanti: Che vengono emessi da un organismo vivente per avvisare il ricevente di cambiare atteggiamento in qualunque situazione.
  • Segnalazione: Che sono secreti per scatenare comportamenti aggressivi o di accoppiamento e dunque anche segnali sessuali verso individui appartenenti alla stessa specie.

Ormoni sessuali

Gli ormoni sessuali sono di tipo steroideo cioè di natura lipidica. In base al sesso dell’individuo, gli ormoni sessuali cambiano la ghiandola endocrina che li emette. troviamo nell’uomo infatti la produzione di ormoni sessuali nei testicoli, mentre nella donna sono preposte le ovaie a tale produzione. Le diverse mutazioni fisiche che avvengono negli individui maschi e femmine col crescere in termini di età, sono dovute proprio al tipo di ormone secreto che possiamo distinguere in:

  • Androgeni (l’ormone principale androgeno è il Testosterone)
  • Estrogeni (tra i maggiori ormoni estrogeni troviamo l’estradiolo e l’estriolo)
  • Progestinici

 

Testosterone

Uno degli ormoni androgeni di tipo steroideo è il Testosterone. Esso è prodotto in gran quantità nei soggetti di sesso maschile la cui produzione è localizzata nei Testicoli, ed in piccolissime quantità anche nelle donne dove viene prodotto nella corteccia surrenale e nelle ovaie.

Le cellule all’interno dei testicoli che producono il testosterone si chiamano cellule di Leydig, dalle quali deriva anche il nome dell’ormone che maggiormente influenza la funzione del testosterone, ovvero l’ormone LH (luteinizzante).

nelle donne la produzione del testosterone è minima e per di più esse tendono a trasformare tale ormone androgeno in estrogeno. Come abbiamo spiegato precedentemente, gli ormoni sono in grado di influenzare lo sviluppo degli attributi sessuali sia nell’uomo che nella donna. Il testosterone di conseguenza, è deputato allo sviluppo completo dell’apparato genitale maschile portandolo da una infantile alla fase prima adolescenziale e poi adulta.

Oltre allo sviluppo dell’apparato riproduttivo, il testosterone è preposto alla formazione dei caratteri distintivi di un uomo maturo che possono essere la barba, la distribuzione diversa dei peli, la voce mascolina ed una muscolatura più maschile. In pratica si può dire che il testosterone è l’elemento essenziale per la virilità maschile, un deficit di tale ormone può portare a scompensi e deficit.

Un buon livello di testosterone garantisce la maturazione degli spermatozoi e la relativa fertilità, e oltre a ciò è il regolatore di quantità e qualità dello sperma prodotto perchè esso è operante sulle vie spermatiche e sulla Prostata.

Produzione di testosterone e disfunzione erettile

Importante sapere la quantità media che un uomo può produrre di testosterone, perchè un deficit può alterare la sfera sessuale e rendere la vita con un eventuale partner meno soddisfacente. La produzione giornaliera di testosterone nell’uomo varia dai 5 ai 7 milligrammi ma, superati i 40 anni, tende a diminuire annualmente dell’1%.

Conoscere tale livello di produzione è importante perchè al testosterone sono legati il processo che consente l’erezione del Pene ed il desiderio sessuale e dunque un giusto equilibrio nella produzione di testosterone garantisce di stare alla larga da disfunzioni erettili.

 

Estradiolo

L’Estradiolo è uno degli ormoni sessuali femminili più importanti tra tutti gli ormoni di tipo estrogeno. Così come capita per il testosterone nell’uomo, l’estradiolo è prodotto principalmente dalle donne ma in piccolissime dosi è prodotto anche dalle ghiandole endocrine dell’uomo. L’importanza dell’estradiolo è dovuta alla sua correlazione alla fertilità femminile ed è un ormone secreto principalmente nei periodi dove un soggetto di sesso femminile è fertile.

L’estradiolo ha nella donna funzioni di tipo sessuali primarie e secondarie, ha infatti lo scopo di agevolare lo sviluppo dell’apparato riproduttivo femminile ma anche di tutti quei segni distintivi che differenziano una donna da un uomo; come ad esempio le mammelle o il timbro di voce femminile, la formazione di depositi di grassi sui fianchi. Una mancanza di tale ormone è responsabile di molti dei disturbi della menopausa.

Serotonina

La serotonina è un ormone che trasmette i segnali tra le cellule nervose. E’ stato riscontrato che variazioni importanti del livello di serotonina nel cervello possano alterare l’umore. L’idea ormai condivisa è che la riduzione della serotonina può aumentare la predisposizione alla depressione. Da alcuni studi è emerso inoltre che una carenza di serotonina può portare anche a comportamenti impulsivi come aggressività e ossessione, fino ad atteggiamenti che inducono poi al suicidio.

Ormone della Crescita GH

Quello che comunemente viene chiamato “ormone della crescita” (GH) è la somatotropina. Questo ormone appartiene alla tipologia degli ormoni peptidici ed è secreto dall’adenoipofisi. L’ormone della crescita è composto da ben 191 amminoacidi e la sua funzione principale è quella di agevolare lo sviluppo dell’organismo nell’essere umano ma anche in molti altri vertebrati. Il processo con il quale la somatotropina riesce a stimolare la crescita cellulare, consiste nella sua facoltà di riuscire a far avvenire la divisione mitotica nelle cellule di gran parte dei tessuti del corpo.

L’Insulina

L’insulina è l’ormone principale verso in quale si indica la responsabilità dell’attivazione del processo di ingrassamento, scientificamente chiamato lipogenesi. Le proprietà dell’insulina sono anaboliche, è classificato come ormone peptidico ed è prodotto nel Pancreas, grazie alla presenza al suo interno di alcune cellule dette di Langerhans.

 

Fumare fa ingrassare o dimagrire?

Siamo arrivati alla terza puntata di questo nostro viaggio contro il fumo, siamo passati dall’offrire gratuitamente un metodo per smettere di fumare, a spiegare perchè non bisogna avere timore di ingrassare se si smette di fumare. Oggi vogliamo cercare di risolvere un dubbio che spesso aleggia intorno a questo argomento: Ma fumare fa ingrassare o dimagrire?.

Leggi tutto “Fumare fa ingrassare o dimagrire?”

Tiroidismo: Sintomi e rimedi


Quando la tiroide, ghiandola principale dell’apparato endocrino, non riesce a regolare la quantità di ormoni in circolo nel corpo umano, si verifica il tiroidismo. Controllare che la tiroide funzioni alla perfezione è una attività da non sottovalutare in quanto, essa è preposta a regolare tante attività di vitale importanza come la crescita sia psichica che fisica, il metabolismo e l’attività cardiaca.

Come si capisce di essere affetti da tiroidismo? Quali sintomi presenta questa disfunzione? quali cure sono consigliate affinchè la tiroide ritorni a svolgere la propria funzione nel modo ottimale?

Leggi tutto “Tiroidismo: Sintomi e rimedi”

Tiroide cos’è e quali funzioni svolge


La tiroide è una delle ghiandole endocrine che compone l’apparato endocrino del corpo umano, la sua posizione anatomica è nel collo davanti alla laringe ed alla trachea. Il peso della ghiandola tiroide si aggira in media tra i 20 ed i 30 grammi e la sua forma è simile ad una farfalla. La tiroide è costituita da due lobi (destro e sinistro) uniti da un ponte detto istmo. Essa è la prima delle ghiandole a formarsi, sia nello sviluppo embriogenetico sia nella scala filogenetica.

Il suo normale funzionamento ha un’importanza capitale per lo sviluppo, l’accrescimento e il metabolismo dell’individuo. La Tiroide è costituita da un insieme di follicoli,che sono cavi all’interno e pieni di una sostanza detta colloide; ciascun follicolo ha un involucro di cellule epiteliali, che oltre a produrre il colloide, secerne l’ormone tiroideo. I follicoli poggiano su uno strato connettivale sul quale sono situate anche le cellule parafollicolari che secernono la tirocalcitonina, l’insieme è irrorato da una fitta rete di capillari sanguigni, che lo rendono uno degli organi più vascolarizzati dell’organismo. Leggi tutto “Tiroide cos’è e quali funzioni svolge”

Apparato endocrino anatomia e funzione


Un fitto sistema di ghiandole e cellule formano il sistema endocrino dell’essere umano. Tali organi, detti appunto ghiandole endocrine e cellule endocrine, hanno la funzione di secernere gli ormoni, sostanze che immesse nel sangue, insieme al sistema nervoso gestiscono l’intero organismo. Il funzionamento del sistema endocrino in pratica, attraverso gli ormoni, porta messaggi e stimoli ai vari organi del corpo umano affinchè essi svolgano le proprie funzioni vitali in modo corretto.

Non soltanto le ghiandole endocrine producono ormoni, ma anche altri complessi cellulari ed organi del corpo umano. Ad esempio, anche il cuore nonostante sia un muscolo, è deputato alla produzione di un ormone (peptide atriale natriuretico) che agevola l’espulsione del sodio dai reni.

Il sistema endocrino lavora a stretto contatto con il sistema nervoso, dove trova congiunzione anatomica attraverso l’ipotalamo.

Qual è la ghiandola endocrina più importante?

Nonostante ogni cellula endocrina ed ogni ormone è importante per le funzioni vitali, possiamo dire che esiste una ghiandola che ha un’importanza biologica superiore alle altre, l’ipofisi.

L’ipofisi misura come un fagiolo, ha un peso inferiore al grammo e nonostante ciò riesce ad essere una componente essenziale per il buon funzionamento di ovaie, testicoli e tiroide. L’ipofisi è di fondamentale importanza anche per la crescita del corpo non a caso, tra i nove ormoni che produce vi è anche il GH, l’ormone della crescita.

Ghiandole endocrine

Il sistema endocrino è come detto in precedenza, formato da ghiandole e cellule che secernono ormoni. Le ghiandole endocrine che lo compongono sono:

  • Gonadi
  • Tiroide
  • Timo
  • Ipofisi
  • Surrenali
  • Pancreas
  • Epifisi