stitichezza rimedi naturali

Stitichezza rimedi: 6 rimedi naturali e soprannaturali per la stipsi

Cerchi rimedi alla stitichezza? non riesci a fare la cacca? hai la pancia gonfia e dura a causa della costipazione? In questo articolo sono racchiusi i migliori rimedi contro la stitichezza che allevieranno i sintomi della stipsi e ti consentiranno di andare di corpo regolarmente. Prima di elencarti i rimedi per la stitichezza tra i quali leggerai quali sono gli alimenti giusti, la postura corretta, e la respirazione ottimale per riuscire a ritrovare lo stimolo, parliamo di stitichezza in generale e più precisamente di:

  • Sintomi della stitichezza
  • Perchè succede
  • Come fare la cacca
  • Errori da evitare











Aiuto cerco un rimedio alla stitichezza!

cerco rimedio stitichezza

Se sei tra quelli che esclamano… “soffro di stitichezza mi serve un rimedio!” fermati un attimo e continua a leggere. Spesso si associa subito il problema del non riuscire ad andare di corpo alla stitichezza senza però conoscere neanche i sintomi e affidandosi a cure che non risolvono il problema.



Sintomi stitichezza

Quali sono i sintomi della stitichezza? Innanzitutto c’è da dire che ci troviamo di fronte a stitichezza vera e propria, quando non si riesce a defecare per almeno tre giorni. Questo arco temporale ha un suo perchè, in quanto la normale frequenza di evacuazione dalle feci di un soggetto medio, va dalle 3 volte a settimana fino anche a ben 3 volte al giorno. La frequenza con la quale si va in bagno dunque, in condizioni normali varia da soggetto a soggetto ed è facile capire come, sia assolutamente sbagliato associare il “non riesco ad andare di corpo” con la stitichezza se non siano passati almeno tre giorni interi. Passati dunque tre giorni dall’ultima volta che si è riusciti a fare la cacca, si può iniziare ad associare questa mancanza alla stipsi e indagare sui sintomi ad essa correlati.

Attendere queste tempistiche prima di gridare alla stitichezza cercandone un rimedio, è utile per avere una prova certa che ci si trovi di fronte a una vera costipazione. Questo perchè molti sintomi della stitichezza, sono riconducibili anche ad altre patologie e dunque potrebbero trarre in inganno. Quali sono i sintomi della stitichezza? Ecco un elenco dei sintomi che quando compaiono possono far presagire una difficoltà a defecare:

  • Bruciore, dolore e prurito anale
  • Dolore ad un fianco
  • Feci dure o nastriformi
  • Schiuma nelle urine
  • Mal di stomaco
  • Inappetenza

 

 

Stitichezza: perchè succede

cause stitichezza
stitichezza perchè succede

Se non riesci ad andare in bagno il perchè esiste e le cause della stitichezza vanno ricercate in numerosi fattori sia fisici che psicologici. Innanzitutto è bene sapere che se diventi stitico all’improvviso oppure lo sei sempre stato, è perchè il processo che consente al cibo ingerito di muoversi attraverso l’intestino, e più in particolare nel colon, non consente al tratto intestinale di assorbire la giusta quantità di liquidi. Assorbendone troppi o in modo insufficiente, il movimento intestinale risulta più lento. Le cause della stitichezza possono essere davvero tante, per non perdere il filo logico dell’articolo, offrire rimedi naturali contro la stitichezza, rimandiamo la lettura di un documento web completo ed esaustivo come questo da poter leggere successivamente.

Stitichezza e postura corretta

come fare la cacca
come fare la cacca

Nella mente di chi soffre di stipsi è facile che venga il desiderio di come fare la cacca in modo rapido e con una frequenza più regolare. Oltre a metodi naturali e fattori fisiologici, per alleviare il problema della stitichezza c’è bisogno anche di capire come avere una postura corretta quando si è seduti sul water per fare la pupù. Si pensa che la posizione ottimale per riuscire a defecare senza problemi anche quando si ha la stitichezza, sia quella accovacciata.

In presenza dello stimolo intestinale, bisognerebbe evitare di trattenerla e recarsi immediatamente in bagno ed espellere le feci che sono il risultato del processo digestivo (di questo ne parliamo nel paragrafo successivo).  Si è scoperto che mantenere una posizione “accovacciata” durante l’atto può agevolare l’espulsione delle feci ed accelerare l’attività di fare la cacca. Per poter assumere correttamente la posizione accovacciata quando si è seduti sul wc, ci si può aiutare con uno sgabello sul quale poggiare i piedi. esiste in commercio uno Sgabello fisiologico per Toilette creato apposta per consentire a chi soffre di stitichezza di assumere la giusta posizione sul wc.

Costipazione: Errori da evitare

stitichezza errori da evitare
stitichezza errori da evitare

Come accennato nel paragrafo precedente, uno degli errori da non commettere quando si è stitichi o se non lo si vuole diventare, è non trattenere la cacca quando arriva lo stimolo di andare in bagno.

Assecondare lo stimolo

Ovviamente nella civiltà moderna c’è differenza tra un animale ed un essere umano, e dunque quando si è intenti a fare commissioni, quando ci si trova per strada, se si prova lo stimolo di andare in bagno tale operazione viene rimandata, anche se ci si dovrebbe liberare delle feci e farlo nel modo più rapido possibile… magari recandosi urgentemente nel bagno del centro commerciale o in un attività commerciale. Spesso chi agisce così è guardato con occhi diversi dalle persone, ma è proprio il modo giusto di comportarsi se si vuole evitare di soffrire di stitichezza rimandando la defecazione.

Spingere le feci

Sforzarsi mentre si è intenti ad andare di corpo è un errore da evitare assolutamente. Quella di sforzarsi mentre si fa la cacca è un istinto naturale, ma bisognerebbe sapere che una volta sopraggiunto lo stimolo intestinale, il processo dell’espulsione delle feci avviene in modo quasi del tutto naturale e spontaneo. Spesso basta assumere la posizione giusta appena seduti sul wc ed il gioco è fatto. Spingere la cacca potrebbe causare comparsa di emorroidi e ragadi, e rendere ancora più difficoltoso l’atto di andare di corpo.

Non respirare

Trattenere il fiato è ciò che di solito fa una persona stitica quando è in bagno mentre si sforza di espellere le feci. Nulla di più sbagliato. Bisogna riuscire a mantenere una corretta respirazione anche durante questo processo non facendo in tale modo si rischia di non riuscire a fare cacca in modo rapido e senza conseguenze.

Stitichezza rimedi naturali e soprannaturali

stitichezza rimedi naturali
rimedi naturali stitichezza

Dopo aver parlato in generale del problema della stipsi ed aver visto in linea di massima come approcciarsi alla stitichezza, al modo di fare la cacca e a quali possono essere cause e errori da evitare, possiamo finalmente parlare dei rimedi per la stitichezza. Di seguito, elenco almeno 6 rimedi naturali e soprannaturali alla stitichezza che spero possano fare al caso vostro e riuscire a farvi riprendere con frequenza il vostro appuntamento con il WC per l’atto grande.

Stitichezza: Rimedio soprannaturale

 

In una pubblicazione editoriale, l’autore Don Pasqualino Fusco ha fatto notare come diverse patologie e mali dell’uomo possano derivare dal maligno e dunque da presenze soprannaturali che influiscono negativamente sul nostro organismo. Tra le tante patologie sono indicate anche tutte le forme di stitichezza delle quali non si conosce la causa. Infatti come rimedio naturale alla stitichezza quando non si conosce la causa, Don Pasqualino Fusco raccomanda tre preghiere ( LA PREGHIERA EFFICACE, LA PREGHIERA ALLA MADONNA DEL SUFFRAGIO, LA PREGHIERA A S. BRUNO) . Capisco che probabilmente vi ho turbato con questo rimedio alla stitichezza, ma è tra le fonti web e dunque credo che vada citata come le altre.

 

L’olio come rimedio alla stitichezza

rimedio naturale stitichezza

Parlo di puro olio d’oliva che è molto più di un grasso sano e gustoso, può anche contribuire ad alleviare la costipazione. Non sorprenderti se si considera l’olio d’oliva uno dei più drastici ed efficaci metodi contro la stitichezza. Stimola il sistema digestivo ed aiuta a stimolare il processo che vede muoversi all’interno del colon più rapidamente i cibi digeriti e non espulsi. Usato con regolarità, potrebbe anche essere non solo un valido rimedio naturale alla stitichezza ma anche una prevenzione al problema efficace.

Per curare la stitichezza con l’olio d’oliva e riuscire ad andare di corpo in modo frequente servono solo i seguenti ingredienti:

  • 1 Cucchiaio di olio d’oliva
  • 1 Cucchiaino di succo di limone (facoltativo)

Preparazione e modalità d’impiego del rimedio

La mattina appena svegli, bisogna ingerire un cucchiaio di olio d’oliva. Funziona meglio a stomaco vuoto, dunque ottimo da bere prima di qualunque altra cosa che di solito si mangia a colazione. Nel caso in cui non si beva l’olio la mattina a stomaco vuoto per dimenticanza e si faccia colazione, per berlo sarà meglio aspettare un paio d’ore in modo tale da prenderlo quasi a stomaco vuoto. Per rendere questo rimedio naturale alla stitichezza meno amaro e più gustoso, si può aggiungere al cucchiaio d’olio anche qualche goccia di succo di limone. Oltre a rendere la bevanda più gustosa, il limone è anch’esso un rimedio alla stitichezza.

 

Rimedio naturale stitichezza: Il limone

stitichezza e limone
eliminare la stitichezza con il limone

L’acido citrico presente nel succo di limone, agisce come uno stimolante sul sistema digestivo, e può anche aiutare a eliminare le tossine e il materiale non digerito che si possono essere accumulati lungo le pareti del colon. Mescolando il succo di limone con acqua non si riduce solo l’intensità del sapore del limone, ma ciò aiuta ad ottenere i liquidi necessari per far si che il movimento intestinale riesca a riprendere la giusta regolarità e si inizi di nuovo a fare la cacca regolarmente.

Per eliminare la stipsi e riuscire ad andare di corpo con regolarità e frequentemente con il rimedio del limone c’è bisogno di avere a portata di mano questi ingredienti:

  • 1 Limone fresco
  • Tazza di acqua calda

Preparazione del rimedio alla stitichezza

Premere il succo contenuto in un limone all’interno di una tazza di acqua calda. Dopodichè il composto andrà semplicemente bevuto senza l’aggiunta di null’altro.

La melassa contro la stipsi

stitichezza rimedi

La melassa è stato un dolce rimedio per molte persone che hanno sofferto di stitichezza sia cronica che occasionale. Il motivo per il quale la melassa funziona così bene è dovuto alla sua composizione. generalmente la melassa è realizzata con succo derivante da canna da zucchero bollita, la quale bollitura consente la concentrazione e cristallizzazione dello zucchero. Il processo di cristallizzazione dello zucchero fa si che sia posto l’accento sul contenuto di minerali e vitamine del composto, soprattutto di magnesio. E’ proprio il contenuto di magnesio che ha un ottimo effetto sulla stipsi ed è dunque un valido rimedio contro la stitichezza.

Ti mostro in questo collegamento la ricetta per preparare la melassa, oppure potrai utilizzare uno sciroppo di melassa già pronto, mentre di seguito descrivo modalità di impiego per combattere la stitichezza e tornare finalmente a fare la cacca con un metodo anche gustoso.Questo rimedio alla stitichezza è naturale, gustoso, e mentre starete li a gustarvi la melassa ed a ringraziarmi del fatto che ve l’ho presentato come rimedio, noterete che essa inizierà a fare effetto nel vostro intestino attivando il processo di movimento dei cibi accumulati nel colon e non espulsi sotto forma di feci da un bel po di giorni.

La dose da ingerire ogni volta è di un solo cucchiaio. Se il gusto della melassa non è di tuo gradimento potrai aggiungere il composto in una tazza di acqua calda o di tè per diluire il gusto. Se si scopre che un cucchiaino non è stata efficace, si può arrivare fino a 2 cucchiai, ma questa operazione di aumento delle dosi deve essere graduale. Nella prima settimana non forzare, prendine solo un cucchiaio per volta al giorno.

Caffè per combattere la stitichezza

caffè contro la stitichezza

Un sacco di persone amano bere caffè al mattino, in tanti notano che la caffeina oltre a dare una intensa carica d’energia per affrontare la giornata, è spesso un potente lassativo/digestivo che consente di andare di corpo regolarmente al mattino entro breve tempo dall’assunzione della bevanda.

Un valido rimedio per far si che si ritrovi una certa frequenza nell’andare in bagno, è dunque bere caffè al mattino. Mai esagerare col caffè comunque! 1-2 tazze vanno bene, troppo può effettivamente avere l’effetto opposto. Il caffè è un diuretico e fa urinare più spesso, e se si beve in eccesso, può causare stitichezza da disidratazione del corpo agevolando il processo di espulsione dell’acqua dall’organismo che serve ad ammorbidire le feci.

 

Muoviti di più

sport-927759_640

Se si vuole che i cibi all’interno del nostro organismo abbiano un rapido movimento, è necessario che questo movimento interno venga agevolato da quello di tutto il corpo. Il nostro stile di vita, i cambiamenti dietetici, l’inattività quotidiana,  accentuano la stitichezza.

Più che un rimedio alla stitichezza, il consiglio di fare un’attività fisica quotidiana più aerobica, è ottimo come prevenzione. Anche se non vi è una precisa ragione scientifica per spiegare perché la mancanza di esercizio fisico è collegata alla costipazione, si può supporre che lo spostamento del corpo aiuti la muscolatura del colon ad essere in movimento anch’essa. Tenete a mente, tuttavia, che è necessario attendere un’ora dopo pasti abbondanti prima di fare attività fisica, che non per forza deve essere una corsa all’aperto o una sessione di allenamento in palestra. basta cambiare lo stile di vita ed evitare di rilassarsi sul divano dopo pranzo, sostituendo questa attività sedentaria con una passeggiata nel giardino di casa, o andando avanti e indietro per l’appartamento dalla cucina alla camera da letto e viceversa.

Nel prossimo aggiornamento dell’articolo parleremo di altri rimedi alla stitichezza, e più nel dettaglio parleremo di:

  • Combattere la stitichezza a tavola
  • Semi di lino come rimedio alla stitichezza
  • I benefici dell’Aloe sulla stitichezza
  • Rimediare alla stitichezza con il bicarbonato
  • Sale di Epsom contro la stipsi
  • Sconfiggere la costipazione con le prugne
  • Una super pianta fastidiosa ma ottima per la stitichezza
  • La flora intestinale

Seguici sui social network Facebook, Google Plus o Twitter per rimanere aggiornato. Oppure iscriviti alla nostra newsletter per essere informato degli aggiornamenti dei nostri articoli.

Combattere la stitichezza a tavola

Spesso si sente dalle persone che mangiare in modo equilibrato e seguire una dieta alimentare sana aiuti a combattere la stitichezza e soprattutto a prevenirla. In effetti è una cosa logica, in quanto seguire una dieta sana aiuta a migliorare qualunque cosa all’interno del nostro organismo e dunque aiuta a combattere la stipsi. In effetti il nostro corpo riesce ad elaborare frutta, verdura, cereali e crusca più dei cibi raffinati o artificiali che non vengono digeriti così facilmente come i primi alimenti citati. In modo più specifico, il nostro organismo ha bisogno di alimenti naturali che tendono a contenere maggiormente fibra, che è un vero e proprio toccasana per riuscire ad andare di corpo con regolarità. In sintesi, la fibra è una materia che non può essere digerita, e di conseguenza agisce come una spugna. Attinge acqua e la restituisce contribuendo a migliorare il movimento intestinale nel colon ed ammorbidendo le feci. Ci sono alcuni tipi di fibre che aiutano a combattere la stitichezza con l’alimentazione e sono:

-Fagioli
-Pane integrale
-Broccoli
-Pere e mele
-noccioline
-Patate

Per integrare la propria alimentazione in modo tale da combattere la stitichezza senza modificare di molto il proprio tipo di dieta, è possibile utilizzare delle fibre in polvere solubili.

 

Inserendo nella propria dieta alimentare e nei pasti che abitualmente consumiamo a pranzo e cena questi ingredienti, non potremo fare altro che vedere affievolirsi i sintomi della stitichezza. Un’alimentazione ottimale riesce anche a farci espellere feci ottimali per consistenza forma e colore e con la loro osservazione quotidiana, ci aiuteranno a capire il nostro stato di salute.

Semi di lino come rimedio alla stitichezza

Un altro valido rimedio naturale alla stitichezza sono i semi di lino. I semi di lino sono un alimento che presenta un elevato numero di vantaggi curativi per l’organismo umano. Essi vengono spesso utilizzati come ingrediente in cucina per preparare piatti gustosi, ma possono essere utilissimi per creare potenti lassativi in grado di ammorbidire la cacca e eliminare anche la più difficile delle stitichezze.

Preparare l’infuso di semi di lino contro la stitichezza è molto semplice, servono solo due ingredienti:

  • Semi di lino
  • Acqua

Preparazione del rimedio alla stitichezza e posologia

Una volta aver acquistato i semi di lino, si dovrà semplicemente adagiarli sul fondo di un bicchiere. La quantità giusta da utilizzare è corrispondente ad un cucchiaino da caffè. Successivamente si dovrà inserire nel bicchiere contenente i semi di lino dell’acqua e lasciare riposare per tutta la notte. L’infuso per la stitichezza realizzato con i semi di lino, ha un effetto benefico sulla stipsi soprattutto se bevuto di mattina a stomaco digiuno. Una volta alzati di buon ora dunque, si dovrà semplicemente filtrare i semi di lino dall’acqua e bere il liquido rimanente ormai ricco di mucillagini che potranno solo migliorare il problema della stitichezza.







Lascia un commento