Rimedi naturali ansia: Lo stress combattuto con gli infusi

rimedi naturali ansia


Il tè utile a combattere ansia e stress, è una bevanda consistente in un infuso o decotto ricavato dalle foglie di una piante legnosa, la Camelia Sinesi, che viene coltivata principalmente in Bangladesh, Cina, India, Sri Lanka, Giappone e kenya, che ne sono anche i maggiori consumatori.

Infatti per millenni, nella regione montana dell’Asia, il tè è stato ed è ancora attualmente utilizzato come cura contro diversi tipi di malanni,ma anche nelle cerimonie spirituali e religiose o come strumento per aiutare corpo e mente a rilassarsi.

Oltre alla Camelia Sinesi esistono altri rimedi naturali per l’ansia? La risposta è si! Basta continuare a leggere l’articolo, per trovare altri rimedi naturali contro l’ansia, in modo da non ricorrere ai farmaci ansiolitici.

Di solito la medicina moderna cura l’ansia e lo stress con farmaci che possono essere dannosi per la salute dell’essere umano, senza sostituire i rimedi naturali alla scienza però, è giusto cercare riparo in rimedi casalinghi per combattere patologie come possono essere l’ansia e lo stress. Esistono infatti infusi naturali che possono essere utili per combattere e gestire meglio questo tipo di sintomi.

Passiflora contro l’ansia


Una pianta che può combattere l’ansia è la Passiflora, che cresce nella zona Sud degli Stati Uniti, contiene un flavonoide chiamato crisina, noto proprio per i suoi sorprendenti benefici anti ansia, capace, tra l’altro di agire come il noto ansiolitico Xanax, e, a differenza di questo, provocare un minor senso di sonnolenza.

Preparazione del rimedio contro l’ansia

E’ sufficiente versare un cucchiaio di passiflora in una tazza di acqua bollente, lasciarla per almeno dieci minuti e berlo poco prima di addormentarsi. Oppure si può utilizzare in gocce diluite in acqua calda, da bere poco prima di coricarsi. Questo tè non provoca alcun effetto collaterale, ma non va assunta durante la gravidanza o in fase di allattamento, o dai bambini al di sotto dei 6 mesi.

 

L’Ashwagandha combatte l’ansia naturalmente

Anche un’altra piante officinale l’Ashwagandha (Ginseng indiano) conosciuta in Africa nel bacino del Mediterraneo e in India, fa parte di una classe di erbe in grado di stimolare il corpo verso la lotta e la resistenza a determinate condizioni, come appunto lo stress, agendo sul processo che scatena tale fenomeno. Assumere Ginseng Indiano aiuta a rilassarsi ed a stare lontani dagli attacchi di stress, ed agisce anche come antiossidante. L’ideale è assumerla prima di andare a dormire, sciogliendo mezzo cucchiaino dell’erba in polvere o usare delle foglie essiccate in una tazza di latte caldo.

Polvere di Ashwagandha Raw Bio

Voto medio su 14 recensioni: Buono


Biancospino e Eleuterococco: addio ansia


Esistono altre due piante officinali che sono ottime per combattere e contrastare l’ansia:

  • l’Eleuterococco (Ginseng siberiano)
  • Il Biancospino

La prima migliora la circolazione del sangue e le abilità sia fisiche che mentali, perché in grado di regolare i livelli di stress a cui siamo sottoposti. La seconda ha un effetto calmante e nutritivo sul sistema cardio-vascolare; utile quindi per chi soffre di pressione alta. Tutte queste piante sopracitate, in quanto naturali, sono sicure e sono ottime alternative per rilassare il corpo e la mente e per rimanere rilassati e combattere in modo naturale l’ansia.

Autore: Carmen Vip

Esperta conoscitrice del benessere psico fisico dell' essere umano. Ama scrivere articoli sul benessere a 360°, salute, nutrizione, bellezza, per dare consigli gratuiti agli utenti del web