Qualità dell’ acqua di casa con i filtri

E’ opportuno conoscere, quali sono gli artefici che inquinano la nostra acqua, in modo da poter risolvere il problema. Essi sono di vario genere, ma l’ importante è riuscire a eliminare il disagio.  Per capire se la vostra acqua è inquinata, bisogna rivolgersi all’ amministrazione regionale o nazionale.

Nelle 13 città degli U.S.A., si sono fatti dei test e non tutte potevano provare di non avere profanazioni sulla qualità dell’acqua, non ostante i condotti idrici erano integri. Per avere delle risposte inerente alla qualità dell’ acqua, bisogna rivolgersi a laboratori specifici o all’ azienda sanitaria locale, le quali di solito offrono a prezzi bassi, kit o test per poi dirvi se avete bisogno di filtri per l’ acqua.        

Ci sono vari diversi tipi di filtro come :

I filtri che si montano facilmente al rubinetto

pigri nel flusso dell’ acqua e molto ingombranti visto che rubano molto spazio.

I filtri che riguardano gli impianti casalinghi, sono molto convenienti per distruggere sedimenti, ruggine e cloro, il suo ricambio ha una lunga vita. Essi non sono ideati per eliminare agenti  infettati come il metallo o organici volatili ed inoltre per il suo montaggio è richiesto l’ aiuto di un idraulico.

, essi una volta montati ti permettono di bere e cucinare con quell’ acqua. Sono anche regolabili infatti questi, possono  essere regolati  tra l’ acqua filtrata e non filtrata, l’ unico svantaggio è che non permettono uno getto d’ acqua veloce e non si accomodano a tutti i rubinetti.

Invece i filtri interni, vengono posizionati sul rubinetto dopo aver tolto l’ aeratore, si possono istallare senza impianti idraulici, ed non formano calcare come gli altri filtri per caraffa o rubinetto. Essi possono intralciare il piano cucina e a volte non si accomodano ad alcuni rubinetti.

Un’ altro tipo di filtro è quello per le tubature che viene istallato sotto al lavello, esso  purifica l’ acqua, purtroppo prende spazio al di sotto del lavandino, per la sua istallazione è necessario chiamare un idraulico, il quale dovrà forare per permettere il passaggio al lavandino.

I filtri a osmosi inversa, sono usati specificamente per eliminare gli agenti inquinati, dove ne fanno parte i solidi disciolti e sono gli unici che riescono ad eliminare l’ arsenico. Questi tipi di filtri vanno disinfettati spesso e al consumo cambiata la membrana.

Autore: Carmen Vip

Esperta conoscitrice del benessere psico fisico dell' essere umano. Ama scrivere articoli sul benessere a 360°, salute, nutrizione, bellezza, per dare consigli gratuiti agli utenti del web