Pelle secca: caratteristiche tipologie e cause

pelle secca

La pelle secca è un problema dermatologico che consiste in una carenza di lipidi o di acqua nella cute che fa si che la pelle risulti all’aspetto meno elastica e disidratata. La comunità scientifica non ama usare come definizione “pelle secca” a tale disturbo cutaneo, ma riconosce che è il modo migliore per identificare il tipo di problematica.

Esistono diversi rimedi naturali per la pelle secca, ma in linea di massima alla base di molti rimedi c’è il fatto che idratando per bene gli strati cutanei caratterizzati dalla secchezza o dalla squamosità, si può prevenire questo disturbo.

Una buona idratazione dunque può essere la prima arma da utilizzare per sconfiggere la pelle secca e riuscire a garantire una pelle elastica alla vista e molto più luminosa. L’importanza dell’idratazione della pelle per sconfiggere la secchezza, è data dal fatto che l’acqua riesce ad irrorare lo strato di epidermine più esterno, divenuto arido a causa della mancanza proprio dell’acqua. Un deficit di acqua nello strato cutaneo più esterno sarebbe dunque una delle maggiori cause di pelle secca, che può sfociare anche in casi più gravi alla comparsa di rughe e ragadi.

Pelle secca e caratteristiche

Come gia accennato, si può capire di avere la pelle secca per la presenza di una desquamazione localizzata. La parte del corpo caratterizzata dalla pelle secca, risulta molto più sottile del normale, mancante della giusta elasticità e molto fragile. Altre caratteristiche della pelle secca sono quelle che rendono la cute ruvida al tatto, e di norma l’aspetto conferito non è quello di una pelle sana. Le persone che soffrono in modo cronico di pelle secca, vanno incontro ad un invecchiamento precoce visivo. Difatti, la pelle più arida agevolando il processo di comparsa delle rughe, fa si che anche un soggetto di giovane età possa apparire più anziano della propria età rispetto a un coetaneo dotato di una pelle più grassa.

Pelle secca e valutazione della gravità

Chiunque voglia valutare il livello di acqua presente nella propria cute, può rivolgersi ai dermatologi che hanno più di una strada da percorrere per valutare efficacemente il tipo di pelle secca che ha un soggetto.

Il primo strumento che i dermatologi utilizzano per misurare il grado di gravità del disturbo da pelle secca, è il corneometro, attraverso il quale si è in grado di misurare la presenza di acqua negli strati dell’epidermide facendo leva sulle proprietà elettriche della pelle stessa.

Inoltre i dermatologi possono valutare la pelle arida monitorando e misurando quanta acqua si perde attraverso la cute. Per fare tale valutazione, questi professionisti si servono di uno strumento chiamato vaporimetro.

Pelle secca: Quanti tipi ne esistono?

 

Essenzialmente la medicina ha individuato due tipologie di pelle secca, quella che si verifica per un deficit di lipidi cutanei e quella che si verifica a causa della mancanza di acqua nella cute.

Pelle disidratata

Si definisce pelle disidratata quando essa è carente di acqua. E’ dunque l’acqua il componente essenziale a mancare e a far risultare la pelle lucida, con pori più dilatati rispetto al normale. Una delle caratteristiche di chi soffre di pelle disidratata è la presenza massiccia di punti neri nella parte interessata da disidratazione che in genere è il viso.

Pelle alipidica

In questo caso come suggerisce la parola è la mancanza di lipidi nella cute a favorire il verificarsi della pelle secca o pelle alipidica. E’ questo il caso in cui si può incorrere in un invecchiamento precoce della cute per via della bassa produzione di grassi nella pelle, cosa che a lungo andare fa in modo che si formino veri e propri solchi in essa, ovvero le rughe.

I due tipi di pelle secca appena menzionati, possono presentarsi combinati fra loro dando vita a quella che in dermatologia viene definita Pelle secca disidratata alipidica. In questo caso è l’intero equilibrio idrolipidico ad avere un deficit sfociando nella xerosi cutanea, una variante di pelle secca molto più complessa e che porta tutti i sintomi delle due precedenti allo stesso tempo.In quest’ultimo caso un intero processo sembra non funzionare, dalla produzione di sebo alla minore funzionalità delle ghiandole sudoripare e apocrine.

Le cause della pelle secca

Identificando nella disidratazione e nella mancanza di lipidi la formazione di pelle secca, si può capire quali sono alcune cause che provocano tale fenomeno cutaneo. In breve, quando si ripresenta in un soggetto una nuova formazione di pelle secca, sarebbe bene capire se esistono fenomeni fisiologici, climatici, ambientali tali da fare in modo che questo disturbo si ripresenti nuovamente. Individuando la causa si potrebbe sconfiggere per sempre l’antiestetico problema della pelle secca.

L’umidità

La quantità di acqua presente nella cute è fortemente condizionata al livello di umidità dell’atmosfera. Spesso ad una riduzione di umidità dell’aria ambientale corrisponde la riduzione del livello di acqua che irrora l’epidermide più esterna. La pelle dunque potrebbe divenire arida per via dell’utilizzo non parsimonioso dei climatizzatori, o perché si vive in ambienti troppo freddi o quando si è esposti ai raggi ultravioletti per molte ore senza la dovuta protezione.

Alimentazione

Noi siamo ciò che mangiamo, ed anche sulla pelle l’alimentazione gioca un ruolo fondamentale.  Si consiglia un’alimentazione ricca di proteine ed acidi grassi, oltre all’assunzione della quantità giusta di acqua in modo giornaliero. A volte, proprio il luogo comune errato che vede in una quantità pari a 2 litri al giorno la formula magica per far si che l’acqua sia equilibrata nel nostro organismo a far comparire i sintomi della pelle secca. Acqua si, ma la quantità varia da soggetto a soggetto, in base al luogo dove vive, alle attività lavorative svolte, alle attività sportive che è solito fare oltre a tanti altri fattori. A tal proposito ecco una lista di 10 alimenti per curare la pelle secca.

Pelle secca causata da mancanza di Vitamine

Le vitamine sono importantissime per molte funzioni vitali del corpo umano, e anche per mantenere la pelle sana. Sono diverse le vitamine che mancando provocano aridità nella pelle, ma quella che non dovrebbe mancare mai tra tutte è la vitamina A.

 

La pelle secca dovuta ai Cosmetici

Sembra un paradosso ciò che sto per dire, ma per essere belle anche quando si invecchia la regola d’oro è quella di non truccarsi. Ovviamente l’uso dei cosmetici è difficile da limitare per la vanità femminile ma anche maschile degli ultimi anni. Il consiglio se proprio non si può fare a meno di truccarsi, è quello di utilizzare cosmetici meno aggressivi perché una delle cause principali della pelle secca nelle donne è proprio l’uso di cosmetici di ogni genere.

 

Le Patologie che rendono arida la pelle

La pelle può risultare secca e poco idratata anche per via di diverse patologie, tra le quali troviamo alcune che intaccano direttamente la pelle ed altre che invece agiscono in modo indiretto. La psoriasi e l’eczema atipico possono portare ad avere la pelle secca, ma anche patologie nate per scompensi metabolici come ipotiroidismo, diabete, cirrosi.

Autore: Carmen Vip

Esperta conoscitrice del benessere psico fisico dell' essere umano. Ama scrivere articoli sul benessere a 360°, salute, nutrizione, bellezza, per dare consigli gratuiti agli utenti del web