I lipidi fanno veramente male ?


Per molto tempo, la categoria nutritiva dei lipidi, è stata riportata come un cibo non salutare, attribuendogli la responsabilità di causare malattie. Ma grazie ad alcune ricerche nel campo scientifico, è emerso che non è così, ansi l’ alimentazione ipolipidica è ottima e bisogna seguirla .
I lipidi, vengono catalogati come molecole, essi hanno poca solubilità in acqua e sono molto energetici, secondo il profilo biologico, infatti essi rivestono vari parti, da quello caratterizzato dalla buona membrana a quello di controllo come messaggeri biochimici. I lipidi li possiamo trovare quasi in tutti gli esseri viventi, piante e animali. La loro composizione è formata da atomi di carbonio e idrogeno.


Ci sono varie forme di lipidi come : gli Acidi grassi, gli Acidi Grassi a catena corta, gli Acidi Grassi a catena media, gli Acidi Grassi a catena lunga, Gli Acidi Grassi a catena molto lunga, i Grassi Neutri, i Monoacilgliceroli, i Diacilgliceroli, i Triacilgliceroli, gli Eteri del glicerolo, i Glicosilgliceroli, i Fosfatidi, i Fosfoinositidi, i Sfingolipidi, Colesterolo, Cere e molte altre ancora.
Molte persone chiedo quale sia il valore energetico di un lipide, diciamo che di solito, secondo la parte energetica, i carboidrati danno 9kcal/g, ma questo dato non è uguale per tutti, dipende dall’ organismo sia per la digestione sia per l’ assorbimento, quindi la percentuale è tra 2 e 5% .
Come già detto in precedenza, non tutti i lipidi sono uguali, infatti gli Acidi grassi, hanno catene idrocarburiche lineari e comprendono le molecole lipidiche più importanti, le quali circolano in parte nell’organismo e in parte sono fissati con il glicerolo o il colesterolo. Ogni acido grasso, ha sue proprietà che variano assecondo ad alcune misure, come la lunghezza, la quale ha un importanza sulla solubilità e la volatilità dell’ acido grasso, infatti la presenza di molti atomi di carbonio, danno una solubilità ed una volatilità della molecola bassa.
Se ci sono doppi collegamenti tra carbonio/carbonio, si creano due morfologie chiamate cis e trans. Se c’è il doppi collegamento, cis abbassa il punto di unione ed aumenta la fluidità, ostacolando la chiusura.

La seconda parte dell’ articolo online tra 2 giorni….

 

Autore: Carmen Vip

Esperta conoscitrice del benessere psico fisico dell' essere umano. Ama scrivere articoli sul benessere a 360°, salute, nutrizione, bellezza, per dare consigli gratuiti agli utenti del web