Emorroidi: Diagnosi e trattamento

emorroidi

Una delle patologie più fastidiose dell’apparato digerente, che riguarda nello specifico il tratto intestinale finale (retto), sono le emorroidi. Le emorroidi sono dei cuscinetti vascolarizzati di natura morbida, che non consentono di evacuare in modo corretto ed indolore quando sono gonfie ed infiammate.

Di norma chi soffre di emorroidi non avverte sintomi queste strutture vascolari non sono infiammate e gonfie, ma esse possono appunto gonfiarsi e far notare i sintomi della patologia. Sarebbe più indicato parlare di malattia emorroidaria più che di emorroidi (termine utilizzato nel linguaggio comune) in quanto le emorroidi come accennato, sono una struttura vascolare già presente nell’ano, che svolgono una importante funzione in ottica di continenza fecale.

Diagnosticare le emorroidi

La malattia emorroidaria può assumere carattere cronico ma anche sporadico e proprio in questo caso, potrebbe essere confusa facilmente con altre patologie come le ragadi, le fistole ed il cancro al retto giusto per citarne alcune. La diagnosi delle emorroidi dunque va richiesta solo ed esclusivamente ad un medico che saprà quale trattamento iniziare per lenire i dolori dei sintomi delle emorroidi.

Trattamento delle emorroidi

Spesso il medico, in presenza di casi di patologia lievi o di moderata entità, consigliano di aumentare il consumo di fibre attraverso alimenti o integratori, e di aumentare l’assunzione di liquidi. Tale trattamento per le emorroidi viene prescritto perchè si cerca di idratare meglio la struttura vascolare delle emorroidi, in modo da non consentire il manifestarsi dei sintomi. Un trattamento spesso utilizzato è quello che vede impiegati i farmaci anti-infiammatori non steroidei che hanno un azione antinfiammatoria, analgesica ed antipiretica. Nonostante con queste terapie i sintomi delle emorroidi possano scomparire, tale cosa non è da considerare come una guarigione, ma semplicemente come un rimedio contro i sintomi per alleviare i dolori e consentire una corretta evacuazione delle feci.

Per chi soffre di disturbi di entità maggiori, o i rimedi per le emorroidi detti in precedenza non sortiscono effetti, si può ricorrere ad interventi chirurgici.

Per prevenire la comparsa delle emorroidi infiammate e gonfie, si può consigliare di certo di tenere alla larga patologie come la stitichezza e la diarrea per quanto possibile. Ciò può essere fatto con una cura a base di fibre, esercizio fisico e bevendo molti liquidi soprattutto acqua.

Autore: Carmen Vip

Esperta conoscitrice del benessere psico fisico dell' essere umano. Ama scrivere articoli sul benessere a 360°, salute, nutrizione, bellezza, per dare consigli gratuiti agli utenti del web