bellezza e cosmetica

Cosmetici ecobio: una scelta consapevole





L’approccio a tutto ciò che oggi sia “eco friendly” o, come sentiamo sempre più spesso Eco Bio, pare sia sempre più frequente fra le popolazioni di tutto il mondo.

Una scelta semplice all’inizio ma che si rivela non proprio facile da perseguire: vuoi i costi ancora troppo elevati, vuoi la reperibilità non ancora estesa, molti di quelli che abbracciano filosofie tipo Vegan&Co molto spesso si trovano in difficoltà proprio di tipo “di approvvigionamento”.

Tuttavia, per chi ha la fortuna di abitare in grandi centri urbani la scelta consapevole, che sia di tipo alimentare, piuttosto che cosmetica, costituisce un percorso di coscienza che porta a cambiare radicalmente stile di vita.

La scelta di privilegiare alimenti e prodotti biologici, significa vivere rispettando l’ecosistema e amare l’ambiente e gli esseri viventi…oltre che la propria salute!

Molte ormai sono le trasmissioni televisive, i Blog ed i siti che commercializzano prodotti alimentari Cruelty Free tuttavia, un aspetto ancora non trattato nella sua importanza, è la categoria dei “cosmetici Bio”, ossia dei cosmetici naturali.

 

Sebbene infatti molte aziende stiano avviando delle linee di prodotti cosmetici naturali, la maggior parte dei cosmetici e make-up pubblicizzati e commercializzati restano quelli a carattere “tradizionale” con elevatissimi contenuti di derivati del petrolio, parabeni, siliconi ecc.

La tossicità e i danni prodotti da tali componenti non vengono però pubblicizzati di pari passo…!

Gli effetti sulla salute dei capelli, delle mucose, degli occhi ecc pare siano davvero devastanti nel lungo periodo.

 

Chi predilige i cosmetici Bio, effettuando una scelta consapevole, è certo di acquistare dei prodotti naturali che non contengano elementi sintetizzati dannosi, perché semplicemente è abituato a leggere ed interpretare bene il cosiddetto INCI.

INCI sta per “International Nomenclature of Cosmetic Ingredients” ossia la lista degli ingredienti che viene stampata per legge su ogni confezione.

Ma come si legge l’INCI? Innanzitutto l’elenco dei componenti è stilato in modo che segua un ordine decrescente della concentrazione dei contenuti nel prodotto.

Online è possibile cercare e trovare numerosi Biodizionari che possono aiutarci a capire e comprendere questa lista apparentemente incomprensibile, in modo da trasformare il consumatore meno esperto, in un attento e coscienzioso conoscitore di ingredienti ecobio.

Un altro valido aiuto potrebbe arrivare dai nostri inseparabili Smartphone: l’applicazione “Biotiful” infatti, consente tramite puntamento della fotocamera sul codice a barre del prodotto, di valutare se l’INCI sia ecobio o no!

Ma cosa significa nello specifico che un cosmetico sia ecobio?


L’eco-cosmesi esclude in primis l’uso di derivati del petrolio e di prodotti chimici industriali. Gli ingredienti principali provengono quindi da coltivazioni biologiche cioè non trattate con pesticidi e prodotti dannosi all’ecosistema.

Inoltre i cosmetici naturali sono a Km Zero, ossia provengono molto spesso da coltivazioni lavorate da aziende locali, aiutando in questo modo anche la micro economia del posto.

Sebbene non siano ancora molti i supermercati che commercializzino tali prodotti, il Web sembra attestarsi come il canale ottimale per acquistare in modo più consapevole, mettendo a disposizione degli utenti più “saggi” una vasta gamma di cosmetici ecobio online pronti da ordinare con un click!

Lascia un commento