bronchite

Bronchite: sintomi e trattamento


L’irritazione e l’infiammazione delle principali vie aeree dell’apparato respiratorio, ovvero i Bronchi causa la bronchite.Il principale sintomo è la tosse, mediante la quale può anche essere espulso del muco grigio-giallo detto catarro, seguito poi anche da respiro affannoso e mal di gola.

Quando è consigliato avere un consulto medico?

La maggior parte delle bronchiti possono essere trattate facilmente a casa con il riposo, farmaci non steroidei anti-infiammatori (FANS) e assumendo molti liquidi.
La visita del medico curante è importante ma è necessaria se compare una sintomatologia più grave o insolita ad esempio, se:

  • la tosse è grave o dura più di tre settimane
  • hai la febbre costante (una temperatura di 38 ° C o al di sopra) per più di tre giorni
  • la tosse con espettorato è rigato di sangue
  • avete già complicanze di base come asma o insufficienza cardiaca.

Il medico ha la necessità di escludere infezioni simili come le polmoniti, e ciò è possibile mediante una radiograafia del torace e con dei test sul muco espulso.
In caso di presunte condizioni di base non diagnosticate in precedenza, possono anche essere richiesti test di funzionalità polmonare; tipo la spirometria, che misura il volume di aria nei polmoni. Infatti la diminuzione della capacità polmonare può indicare un problema di salute di base.

 

spirometria

 

Trattamento della bronchite

Nella maggior parte dei casi, le bronchiti hanno un decorso di poche settimane, questo tipo di bronchite è noto come “bronchite acuta”, si dovrebbe bere un sacco di fluidi e stare molto a riposo.
In alcuni casi, i sintomi della bronchite possono durare più a lungo. Se i sintomi durano per almeno tre mesi, si ha la cosiddetta “bronchite cronica”. Non esiste una cura per la bronchite cronica, ma ci sono diversi farmaci per aiutare ad alleviare i sintomi. E’ importante evitare di fumare e di stare in ambienti pieni di fumo, questo può peggiorarne i sintomi.

 

Perché ho la bronchite?

Come detto in precedenza i bronchi rappresentano le principali vie aeree polmonari si diramano su entrambi i lati della trachea. Attraverso i bronchi l’aria inspirata, giunge alle parti più interne dei polmoni, le diramazioni dei bronchi via via diventano più piccole, andando a formare i bronchioli.
Le pareti dei bronchi producono muco per intrappolare la polvere e altre particelle che potrebbero altrimenti causare irritazione.
L’irritazione e l’infiammazioni dei bronchi provoca nella maggior parte dei casi bronchiti acute, inducendoli a produrre più muco del solito, di conseguenza il nostro corpo cerca di espellere all’esterno l’eccesso di muchi mediante la tosse.
Il fumo è la causa più comune di bronchite cronica, infatti nel corso della vita da fumatore, il fumo di sigaretta o sigaro può causare danni permanenti ai bronchi, a causa delle continue infiammazioni che subiscono.

Complicazioni

La complicanza più comune della bronchite è la polmonite; si manifesta quando l’infezione si diffonde ulteriormente nei polmoni, andando a formare del liquido che riempie gli alveoli all’interno dei polmoni. Statisticamente su ogni 20 bronchiti si ha come complicanza la polmonite. Le persone più a rischio di contrarre una polmonite sono:

  • anziani
  • persone che fumano
  • le persone con altre patologie, al cuore, al fegato o malattie renali
  • le persone con un sistema immunitario indebolito

La polmonite lieve di solito può essere trattata con antibiotici a casa, mentre i casi più gravi possono richiedere il ricovero ospedaliera. Come abbiamo accennato, sintomi della bronchite possono essere tosse e mal di gola. Se soffri di tale sintomatologia e sei certo che non si verificano a causa della bronchite, puoi leggere questi due articoli molto interessanti dove si elencano dei rimedi naturali:

 

Lascia un commento