Coregasm: L’orgasmo anche per le donne

orgasmo femminile


Un po provocatorio come titolo, ma in effetti ascoltando i discorsi di molte donne che seppur vivendo una vita coniugale e sessuale attiva, sostengono di non riuscire a raggiungere l’orgasmo nel 60% dei casi mai, e in percentuali minori via via da 1 a più volte al mese. Del resto se esiste fisiologicamente la funzione dell’orgasmo, non vediamo il motivo del perchè non debba essere raggiunto. Ed allora abbiamo cercato un po in rete se esistesse qualcosa capace di stimolare l’orgasmo femminile per fare in modo che anche la totalità delle donne riesca a raggiungerlo con consuetudine.

Sai che esiste un allenamento utile per agevolare l’ orgasmo ? Ormai per stare bene ed in salute non bastano più soltanto le ore del giorno ma bisogna sfruttare anche quelle notturne per riuscire a trovare uno stato di benessere a 360 gradi in ogni cosa.

Sudare per un fine che non è libidinoso bensì è puro training per aiutare i muscoli giusti a raggiungere il punto G(iusto). Buzzfeed l’ha subito rilanciato come trend e come hashtag: Coregasm… il super orgasmo perfetto.

 

Un vero e proprio workout che serve a  stimolare tutti quei punti del corpo che, oltre al cervello, aiutano le donne soprattutto a raggiungere un orgasmo. Questo interessante metodo di allenamento da fare tra le lenzuola non serve dunque a sollevare i glutei o a tonificare e rendere più belli esteticamente, ma è utilissimo a sollevare gli umori.

Ci sono almeno il 10% delle donne che hanno provato questo tipo di allenamento, che affermano di aver avuto l’ orgasmo proprio mentre svolgevano le sedute nel cosiddetto momento di piacere & dovere suggellato con il termine di coregasm.

Quali sono dunque questi esercizi da fare sotto le lenzuola ? Spesso sono momenti di yoga , climbing (disciplina “aiutata” da una massiccia dose di adrenalina) ciclismo e, udite udite, anche la corsa. Le donne stimolano zone pelviche in diversi modi ma la Dottoressa del coregasm assicura che il piacere durante lo sport avviene soprattutto quando i muscoli sono molto sollecitati e stancati (come nel sesso) «Ovviamente non bisogna arrivare a massacrarsi per provare piacere…» ù

Si inizia con una sessione di cardio, circa trenta minuti che servono a risvegliare il sistema nervoso. Il sollevamento pesi provoca una doppia reazione: aiuta a stancare i muscoli e a renderli più elastici.

Come ci si accorge che si sta raggiungendo un coregasm?

Tra gli intervistati della Herbenick si è raggiunto un punto comune abbastanza scontato: parte dalla zona pelvica e sale verso l’addome, lo si avverte salire dai muscoli e soprattutto dai nervi che stimolano immediatamente il cervello “votato” a quell’attimo di insospettabile piacere. È una reazione estremamente fisica. State pur sempre praticando sport.

Riuscire a comprendere quali siano i movimenti giusti mentre si effettua una sessione di fitness, utile a raggiungere un orgasmo, di certo agevola ad averlo con molta più facilità quando la sessione di allenamento non è sul tappetino ma tra le lenzuola del letto, riuscendo anche a migliorare gli umori.

Tisana afrodisiaca per lui e per lei

Prima di guardare il video che spiega gli esercizi per raggiungere un orgasmo migliore, vi invitiamo a leggere i tanti benefici che può portarvi l’assunzione di questa tisana afrodisiaca. La Tisana afrodisiaca che vendiamo, è realizzata in modo artigianale con l’uso di solo ingredienti naturali che sono tra i tonici e stimolanti sessuali più potenti in natura. Parliamo del Fieno Greco, della Damiana e della Rhodiola Rosea.

 

Esercizi Coregasm

Ecco un video che spiega in real time come effettuare gli esercizi per raggiungere l’orgasmo femminile Coregasm.

Autore: Carmen Vip

Esperta conoscitrice del benessere psico fisico dell' essere umano. Ama scrivere articoli sul benessere a 360°, salute, nutrizione, bellezza, per dare consigli gratuiti agli utenti del web

2 pensieri riguardo “Coregasm: L’orgasmo anche per le donne”

  1. Tante donne, purtroppo, non riescono ad avere un orgasmo, neppure da sole: sono completamente anorgasmiche da sempre, indipendentemente dalle “posizioni” o esercizi coregasm!
    In tali casi chi sceglie una terapia sessuologica comportamentale ha i migliori successi terapeutici. Solitamente per sempre. Meglio se iniziata per tempo

    Raggiungere poi l’orgasmo con il partner (anche occasionale) in qualsivoglia modalità (anche con la penetrazione) richiede di norma un percorso sessuologico di coppia con l’aiuto professionale di un capace sessuologo clinico.

    Infine tanti sono i motivi per cui una donna non raggiunge l’orgasmo (da sola o col partner) essi sono diversi da donna a donna e vanno ricavati dalla anamnesi, dalla analisi personologica e dalle esperienze sessuali riferite.

    In alternativa al sessuologo clinico tante donne hanno trovato utile (se non altro come informazione) anche il “percorso guidato di auto aiuto guidato” presentato concretamente nel “Manuale pratico del benessere” (edizioni Ipertesto) patrocinato anche dal clubUNESCO.

    1. Grazie del suo prezioso intervento, di certo tante donne non riescono a raggiungere un orgasmo neppure da sole, con questo non possiamo che concordare con lei, ma stiamo parlando di donne che hanno un problema insuperabile, parlarne in modo così generico è davvero riduttivo.

      Sulla sua affermazione riguardo al Coregasm, sarà contenta la ricercatrice che ha condotto lo studio su 376 pazienti donne, Debby Herbenick, che tra le altre cose è anche presidente eletto della American Association of Sexuality educatori, consulenti , e terapisti (AASECT). Ed anche direttore del Centro per la promozione della salute sessuale e la Scuola di sanità pubblica a Bloomington nell’ Indiana University.

      Mi farebbe piacere che lei approfondisse il tema sulla sessualità, potrebbe curare una rubrica su questo portale che stiamo lanciando da qualche mese, ovviamente presentandosi col suo vero nome.

      Ne saremmo certamente onorati, se interessato nella pagina collabora con noi trova le modalità.

      Cordiali saluti Carmen

I commenti sono chiusi