apparato respiratorio

Apparato respiratorio: Anatomia schema e patologie


L’apparato respiratorio, favorisce l’introduzione e l’espulsione di ossigeno e anidride carbonica dall’esterno dell’organismo al sangue, e dal sangue verso l’esterno. L’apparato respiratorio è costituito da una fitta rete di canali ed organi atti a favorire il processo della respirazione. La fase respiratoria consta di due fasi, l’inspirazione e l’espirazione. Durante la fase inspiratoria avviene il processo che vede introdurre ossigeno attraverso le cavità nasali (ispirando correttamente) o la bocca, che percorrendo le vie aeree dell’apparato respiratorio giungono fino ai Polmoni. E’ proprio nei polmoni che avviene lo scambio tra ossigeno inspirato ed anidride carbonica, quest’ultima rilasciata dal sangue, nei polmoni da il via a quello che è il processo espiratorio, ovvero di espulsione dell’anidride carbonica in cambio di ossigeno attraverso le vie aeree superiori.

Il sistema respiratorio dell’essere umano, si incontra nella cavità della faringe con l’apparato digerente, e grazie all’epiglottide, i flussi di aria del primo ed il bolo alimentare che attraversa il secondo, non si incanalano in modo errato provocando sicuri danni alla salute.

Le vie aeree

Le vie aeree sono preposte al trasporto di aria da e verso i polmoni, organo principale dell’apparato respiratorio. Esse possono essere riassunte come segue:

Polmoni

E’ il più importante organo di tutto l’apparato respiratorio, composto da due organi parenchimatosi contenuti nella gabbia toracica. Tra i due polmoni vi è uno spazio, detto mediastino, nel quale trovano collocazione il cuore, l’esofago e la trachea. I polmoni sono sostenuti in basso dal muscolo del diaframma, grazie al quale la gabbia toracica riesce ad espandersi ogni volta che i polmoni si ingrossano per via dell’inspirazione dell’aria.

Il processo che porta l’aria nei polmoni, avviene grazie al collegamento tra trachea e bronchi. Questi ultimi consentono all’aria di giungere fino agli alveoli polmonari grazie alla loro ramificazione con bronchioli terminali che diventano sempre più piccoli quando si avvicinano all’alveolo. Qui avviene il contatto tra l’apparato respiratorio e l’apparato circolatorio. Infatti, gli alveoli polmonari sono in comunicazione con una fitta rete di vasi sanguigni capillari, la cui funzione è quella da un lato di raccogliere l’ossigeno immesso dall’esterno verso le arterie per distribuirlo in tutto il corpo, e dall’altro è quella di depositare l’anidride carbonica trasportata dal sangue, negli alveoli polmonari per iniziare il processo di espulsione dall’organismo.

Patologie dell’apparato respiratorio

Agenti esterni, virus, batteri, possono attaccare l’apparato respiratorio provocando diversi tipi di patologie allo stesso, di diverse entità. Di seguito alcune delle patologie del sistema respiratorio più comuni:

  • Bronchite
  • Laringite
  • Faringite
  • Polmonite
  • Pleurite
  • Tubercolosi
  • Catarro
  • Broncospammo
  • Baritosi
  • Calicosi
  • Collasso tracheale
  • Micosi polmonari
  • Neoplasie
  • Dispnea
  • Apnea notturna
  • Asma
  • Enfisema
  • Febbre da fieno
  • Fibrosi polmonare
  • Tosse
  • Allergie aeree

Queste appena elencate sono solo alcune delle innumerevoli malattie che possono interessare l’apparato respiratorio. Se è vero che possono esserci dei rimedi naturali per la tosse o per curare il catarro, è altrettanto vero che patologie più gravi come ad esempio l’enfisema, le neoplasie o la tubercolosi (giusto per citarne alcune), è bene ricorrere urgentemente alle cure mediche ai primi sintomi avvertiti. Sintomi che potrebbero a volte essere confusi, come ad esempio quelli della baritosi, che non presentando una sintomatologia comunemente conosciuta, può essere scambiata per una normale tosse.

Lascia un commento