allergie alimentari sintomi

Allergie alimentari sintomi: Come si manifesta un’allergia alimentare



Ecco un utile articolo per riconoscere i sintomi delle allergie alimentari, come si manifesta un’allergia ad alimenti, come riconoscere i sintomi e cosa fare in caso di manifestazione della sintomatologia.

Quando il sistema immunitario del nostro organismo è sollecitato da un alimento al quale siamo allergici, reagisce scatenando quella che comunemente viene chiamata reazione allergica ad un alimento.

Un allergia alimentare si manifesta dunque quando il sistema immunitario produce un anticorpo contro quel determinato alimento scatenante.

Nei soggetti allergici è doveroso sapere come si manifestano le allergie alimentari e a quali cibi si è allergici perchè questo tipo di patologia può assumere caratteristiche anche molto serie fino a causare la morte del soggetto allergico.

Nei prossimi paragrafi si parla di:

  • Quali sono gli alimenti che causano allergie
  • Come riconoscere i sintomi delle allergie alimentari
  • Quanto durano i sintomi di un allergia alimentare
  • Cosa fare quando si manifestano i sintomi

A causa di quali alimenti si manifestano le allergie?

L’essere umano si nutre di una varietà infinita di alimenti, grazie al cielo però sono solo una piccola parte di questi cibi a essere considerati portatori di intolleranze. Tra questi troviamo gli arachidi, il latte, le uova, nocciola, pesce e molluschi sono gli alimenti che causano più spesso il manifestarsi di sintomi di allergie alimentari sia nei bambini che negli aduldi.

Come si manifestano le allergie alimentari?


I sintomi che possono far presagire che si stia manifestando un attacco allergico a causa di un alimento sono vari e possono presentarsi anche in maniera combinata.

Possiamo avere quattro tipi di manifestazione di sintomi che portano patologie gastrointestinali, cutanee, generalizzate e respiratorie. Nelle manifestazioni gastrointestinali il sintomo dell’allergia può causare un’anafilassi gastrointestinale. Nelle manifestazioni cutanee i sintomi allergici possono presentarsi con  orticaria, eczema, angioedema, flushing e morbilliformi. La  rinocongiuntivite acuta e il broncospasmo sono invece tipi di sintomi che fanno presagire il manifestarsi di allergie alimentari riguardanti il sistema respiratorio. La forma peggiore della manifestazione di allergie dovute all’assunzione di un alimento al quale siamo intolleranti è lo shock anafilattico.

Allergie alimentari sintomi: come riconoscerli

Spesso i sintomi delle allergie che si manifestano, possono essere confusi con i sintomi dell’influenza. Un buon metodo per capire se si è difronte al verificarsi di una reazione allergica a un alimento è osservare alcuni comportamenti con i quali la patologia si evolve.

La febbre può presentarsi anche durante una reazione allergica, ma di norma quando la febbre è dovuta a un’allergia non dovrebbe superare mai i 38.9° C.  Questo è solo uno degli esempi nei quali si può confondere una patologia diversa con l’allergia, di seguito altri sintomi da valutare in prima battuta sono:

 

  • Naso che cola spesso dovuto a un’allergia a problemi ai seni o a un comune raffreddore.
  • Starnuti anch’essi spesso sono sintomi che si manifestano con l’allergia, ma possono presentarsi anche in forma più lieve durante gli attacchi di raffreddore.
  • Prurito è sempre sinonimo di una reazione allergica che sia lieve o grave, che sia per un indumento o per un alimento ingerito, la prima cosa da pensare se si avverte un prurito è la presenza di una reazione allergica in atto.
  • Sintomo di un allergia può essere anche la febbre ma quando la temperatura corporea è al di sotto dei 39° c
  • Un’allergia alimentare può manifestarsi anche con dolori che possono essere confusi con altro. Uno di questi è il mal di testa.

Inoltre una reazione allergica può manifestarsi con la comparsa di tosse, vertigini, voce rauca, mal di gola, pressione dei seni.

Questi sintomi appena elencati sono spesso campanelli d’allarme che ci indicano che una reazione allergica sta avvenendo nel nostro corpo. Ma possono essere anche confusi e essere la causa di altri tipi di patologie e dunque è bene capire anche se questi sintomi si manifestano in modo frequente e con cadenze regolari e soprattutto in determinati periodi dell’anno. Un esempio è che un soggetto allergico potrebbe essere interessato dalla manifestazione di uno o più sintomi elencati in precedenza in periodi dell’anno corrispondenti alla stagione primaverile, oppure durante le festività Natalizie dove l’alimentazione spesso cambia e si potrebbe essere intolleranti a ingredienti alimentari comunemente mangiati in quel periodo.

Le manifestazioni di un allergia possono durare dunque il tempo dell’esposizione all’agente allergene e dunque quando si è intolleranti a un determinato alimento, si potranno osservare i sintomi per un breve periodo. Quando invece questo arco temporale supera i 10 giorni consecutivi, di norma non si è difronte a una reazione allergica a un alimento ma probabilmente a un altra patologia.

 

Cosa fare quando si manifesta un’allergia alimentare?

Oggi sempre più persone scoprono di essere allergiche anche in età adulta, i conigli che diamo sono quelli di avere sempre in ogni luogo che si frequenta degli antistaminici da ingerire per evitare il diffondersi dei sintomi, ma soprattutto di recarsi immediatamente a un centro di primo soccorso o contattare immediatamente il medico di base per elencargli i sintomi che si stanno manifestando e i cibi sospetti che si è ingeriti.

Di seguito l’elenco delle centrali del numero di emergenza sanitaria 118 da utilizzare per chi si trova di fronte alla manifestazione di sintomi che possono far pensare al verificarsi di un allergia alimentare da utilizzare per scongiurare shock anafilattici:

 

note. L’immagine a corredo dell’articolo allergie alimentari sintomi è stata tratta da questo link http://www.my-personaltrainer.it/nutrizione/cross-reattivita.jpg

Lascia un commento